You are currently browsing the monthly archive for aprile 2010.

riporto per intero un comunicato stampa del portavoce del sindaco di venezia.

Il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni venuto a conoscenza da notizie di stampa della possibile realizzazione di un Centro di Identificazione ed Espulsione a Venezia ha rilasciato nel pomeriggio la seguente dichiarazione:
“Apprendo con stupore che il ministero dell’Interno Roberto Maroni starebbe ipotizzando l’apertura di un Centro di identificazione ed espulsione a Venezia in aree demaniali, magari dismesse. La scelta, secondo quanto riportato, cadrebbe su Forte Rossarol di via Pezzana a Tessera. Ricordo al ministro che il forte in oggetto è stato acquisito dal Comune di Venezia e da anni ospita il Centro di Solidarietà Don Lorenzo Milani, associazione onlus che si occupa di disagio fisico e psichico, una delle strutture di eccellenza del nostro welfare cittadino. Ma a prescindere da Forte Rossarol, credo vada sottolineato il dubbio sull’opportunità di realizzare questi centri”. Leggi il seguito di questo post »

è proprio una mania dei nostri politici quella delle banche.

questa volta è il turno di bossi che proclama: “è chiaro che le banche più grosse del nord avranno uomini nostri a ogni livello. la gente ci dice prendetevi le banche e noi lo faremo“. beh, se lo dice la gente…

è solo una piccola frase buttata li nel ragionamento nel teatrino di questi giorni sulle riforme. ma una piccola frase molto significativa; in poche parole c’è tutta la filosofia della lega, e forse della politica italiana.

sicuramente lo è anche di tremonti. Leggi il seguito di questo post »

leggo un annuncio trionfale sul sito della regione: Rivive domani a Vinitaly il “Serenissimo Tribunal de l’Inquisithion” che, in sessione straordinaria a Verona, processerà i prodotti che imitano i vini veneti a Denominazione all’insegna di “bevete solo l’originale”.

Serenissimo Tribunal de l’Inquisithion? Leggi il seguito di questo post »

“e a chi dobbiamo dire grazie di questo capolavoro? a quelle teste di c… dei grillini“. … è arrabbiatissimo, “gli darei fuoro a quelli lì, sono degli sciagurati, – cut -“.

l’illustre commentatore sta parlando del voto in piemonte, ma credo che l’opinione sia estendibile a tutte le liste a cinque stelle.  non riesco a capire esattamente cosa intenda con dargli fuoro. immagino sia un refuso, ma a naso non dovrebbe essere un complimento. Leggi il seguito di questo post »

i leghisti saranno anche bravi amministratori (lascio il beneficio del dubbio perché non ho mai provato, ma non ci tengo a saperlo) ma la cosa sicura è che continuano a far fare passi indietro al paese.

mi sa che Zaia e Cota avevano qualche debituccio con la Chiesa. purtroppo non bastano le dichiarazioni di oggi a saldarlo, dovranno fare ancora molte genuflessioni e favori.

e, in ogni caso, avrei preferito una prima dichiarazione che parlasse di noi piccoli imprenditori che lottiamo da soli contro la crisi.

clicka qui!

Tweet

Categorie

La barca estinta