You are currently browsing the monthly archive for marzo 2010.

ha vinto la lega.

hanno vinto i grillini.

ha stravinto l’astensionismo. Leggi il seguito di questo post »

La previsione ad urne chiuse: “Prudentemente – aggiunge – penso che se arrivassimo al 35% avremo fatto bene, il 38% sarebbe un grande risultato, il 40% è l’obiettivo. Credo che ci fermeremo appena sotto il 35%, il che significa che non è andata poi così male. Speriamo di superare il 32-33%”. Leggi il seguito di questo post »

siamo alle comiche finali.

in preda a delirio pre-elettorale il nostro premier ha lanciato l’ennesimo messaggio d’amore. amore verso gli evasori, verso i furbi, verso chi si fa i propri interessi a disccapito degli altri, verso chi mette le mani in tasca a me.

eh si. proprio a me. perché da quando cìè questo governo io pago più tasse di prima, visto che sono uno di quegli sfigati che le tasse le pagano. e le pago perchè così i furbi possono farsi un condono per quattro soldi, o continuare a far finta che il fisco non esista.

per calmarmi ho un ottimo rimedio.

penso che sono fortunato e vivo in una città amministrata dalla sinistra, che avrà mille difetti ma ‘addizionale IRPEF comunale non la fa pagare ai propri cittadini. quante città amministrate dal PDL possono dire lo stesso?

I dati sono in ogni aspetto della nostra esistenza, in ogni aspetto del lavoro e del tempo libero, e non stiamo parlando solo del numero di posti da cui arrivano i dati, stiamo parlando di connetterli gli uni agli altri. E quando connetti i dati, ottieni un potere in un modo che non succede semplicemente con il web, coi documenti. Fai venir fuori questa immensa potenzialità. Così, siamo arrivati al punto in cui è è necessario agire — le persone che pensano sia una grande idea.

così parlò Tim Berners Lee.

la versione integrale e un po’ di ragionamenti a casa del benemerito Gigi Cogo

clicka qui!

Tweet

Categorie

La barca estinta