You are currently browsing the monthly archive for gennaio 2010.

zitta zitta è nata anche la Difesa Servizi SpA. millemillesima società privata con capitale pubblico.

non ci fa più caso nessuno ormai, tutto il pubblico sta diventando “privato” come fondazione o società di capitali o altre forme più fantasiose. come se non bastasse queste società “private” invadono lentamente il campo di gioco di quelle “private private”.

nulla di male se giocassero la stessa partita con lo stesso pallone e le stesse regole, ma visto che il terreno di gioco (spesso) e la possibilità di fare le regole (sempre) sono saldamente in mano proprio a chi possiede le “private”, secondo voi come finiscono le partite?

liberista?

liberale?

come definire l’attuale governo?

non che qualcuno ritenesse possibile associare alla nostra destra nazionale un qualsiasi aggettivo che inizia con lber*, ma stupisce che rivelino così impunemente il loro bolscevismo.

suscitando l’invidia di bertinotti e diliberto, hanno approvato una legge che fissa il tetto allo stipendio dei manager, e vieta le stock option. e non a quelli pubblici, a tutti!

la nota di colore è che il tetto massimo è pari allo stipendio dei parlamentari. evidentemente non vogliono correre il rischio di essere invidiosi.

update. anche il buon zaia alza l’asticella del dirigismo sugli ogm.

non intendo il tradimento che il ministro delle politiche agricole fa verso le tradizioni italiane.

lui è davvero convinto che sia importante portare i prodotti italiani nei McDonald’s; e anche che quella sia la vetrina migliore per i nostri prodotti.

per quando sarà governatore ha pianificato il lancio della prosec-cola e delle pringles al radicchio trevigiano.

ma non è questo il tradimento. quello vero è di Mc verso chi ama la spazzatura

beh.

tutto qui?

un  po’ di storielle italiane

all’università di Roma 3 vengono inventati due posti da professore e il concorso è quantomeno ambiguo. i precari dell’ISPRA verranno stabilizzati con concorso vinto da loro.

e, quel che è peggio, Barbareschi ruba le battute a spinoza.it ma non lo riconosce.

clicka qui!

Tweet

Categorie

La barca estinta