Da giorni si parla dei referendum e degli sprechi che comporteranno.

Si è perso di vista il significato politico dello spostamento di data, una chiara manovra per non far raggiungere il quorum.

L’ennesimo fallimento svilirà ancora di più un istituto che tanto beneficio ha portato alla nostra debole democrazia. Non si può non concordare con Ivan.

Annunci