EMIGRATI SARDI PER SORU PRESIDENTE

Cari conterranei, la presidenza Soru ha portato a risultati straordinari:

– la vertenza sulle entrate e sulle servitù militari;

– il risanamento del Bilancio della Regione e del sistema sanitario regionale;

– il varo del Piano Paesaggistico quale strumento fondamentale di tutela e governo del territorio;

– la tutela dell’ambiente, la gestione integrata dei rifiuti urbani, l’attenzione e il sostegno alle fonti di energia alternative;

– la semplificazione degli apparati della amministrazione regionale, che ha consentito l’abolizione di tanti enti inutili e costosi;

– l’attenzione e gli strumenti messi a disposizione dello studio, della scuola, della formazione e della ricerca, considerati giustamente e finalmente, strumento fondamentale nella crescita e nello sviluppo sostenibile della nostra terra.

La discontinuità positiva che ha caratterizzato il governo della nostra regione in questi anni è un patrimonio di cultura, di orgoglio e di identità che non può essere disperso.

La Sardegna ha acquisito prestigio e visibilità, nazionali e internazionali, prima sconosciuti.

Noi che siamo lontani dalla nostra terra abbiamo in questi anni percepito, come mai in passato, un interesse grande e positivo per le vicende politiche sarde; questo grazie alla serietà e al rigore del Presidente Soru e al lavoro fatto dalla giunta di centrosinistra.

Per proseguire questo percorso chiediamo con forza e orgoglio il vostro voto alle elezioni regionali del 15 e 16 febbraio per la conferma del Presidente Soru.

UNA SARDEGNA MIGLIORE È POSSIBILE

lo so, non sono un emigrato sardo, li ho solo la residenza, ma mi sento vicino ugualmente :)

Annunci